sito ostinatamente in aggiornamento

Il sogno di una generazione, il riscatto di molte

Abbiamo lanciato una sfida e l'abbiamo vinta. Questa è Matera, Capitale europea della cultura 2019.

Associazione Matera2019 - Sin dal 2008 abbiamo pensato e promosso la candidatura di Matera a Capitale europea della cultura. Qui raccontiamo come è andata e cosa abbiamo fatto e stiamo facendo.

Adesioni 2017

Vuoi far parte anche tu della nostra Associazione?

Per saperne di più

Iscriviti alla nostra newsletter

Teniamoci in contatto!

Vai alla pagina di iscrizione

Scopri la "timeline" dell'Associazione

Il diario di questi dieci anni

Vai

Articoli recenti

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Online la BOZZA DI REGOLAMENTO SULLA COLLABORAZIONE TRA CITTADINI E AMMINISTRAZIONE PER LA CURA, LA GESTIONE CONDIVISA E LA RIGENERAZIONE DEI BENI COMUNI URBANI per la Città di Matera

Leggi il documento e le regole di partecipazione alla fase di consultazione pubblica e dai il tuo contributo attraverso il form indicato.

Leggi

Il Cantiere per l'innovazione

Le proposte dell'Associazione per una amministrazione condivisa della città, verso e oltre Matera2019. Sono le principali proposte su cui si focalizza l'impegno dell'Associazione in questa fase cruciale del percorso da "capitale" che la città sta compiendo.

Approfondisci

Il Regolamento per l’amministrazione condivisa

La prima proposta utile alla realizzazione di questa “rete del confronto” è l’adozione, da parte dell’Amministrazione comunale, del “Regolamento per l’amministrazione condivisa dei beni comuni” secondo il modello e l’esperienza di Labsus – Laboratorio per la Sussidiarietà, che da tempo,

Il Forum delle Associazioni

La seconda proposta è la costituzione di un forum, o consulta oppure rete, delle associazioni e dei produttori culturali presenti nel territorio, normato da un regolamento riconosciuto dalle amministrazioni, che costituisca quel corpo intermedio necessario a ottimizzare e rendere trasparenti

Il Codice etico

La terza proposta è la stesura e la condivisione di un “codice etico”, formalmente accettato da istituzioni, enti, imprese, associazioni, che garantisca trasparenza, sostenibilità ed eticità all’interno di tutte le operazioni e i programmi in vista di Matera Capitale Europea