(comunicato stampa del 14.09.2010)
Firmata lunedì 13 settembre 2010, presso l’APT di Potenza la pre-intesa per la gestione degli eventi e del Marketing 2010 del  Pacchetto Integrato Offerta Turistica (PIOT) POLO ATTRATTIVO DI MATERA E COLLINA “MATERA 2019: Capitale Europea della Cultura”.

Le associazioni che hanno proposto iniziative approvate  all’interno del quadro C dei finanziamenti PIOT C2, appena perfezionata la procedura, possono avanzare la richiesta di anticipo nella misura del 50% del contributo accordato.

Ne danno notizia il sindaco Salvatore Adduce e  l’assessore al turismo e alla cultura del Comune di Matera Cornelio Bergantino in qualità di capofila della componente pubblica e Nicola Fontanarosa dell’API capofila del partenariato privato, precisando che nella prossima settimana si firmerà anche l’Accordo di Programma con la Regione per la realizzazione delle misure B ed A.

Si tratta di attivare la realizzazione delle opere programmate relative agli anni 2010, 2011 e 2012 che hanno come traguardo, tra l’altro, la candidatura di MATERA 2019 a Capitale Europea della Cultura.

Un Piot questo che punta sulla capacità attrattiva della nostra città nel mondo.

La pre-intesa per il 2010 linea C “Marketing e sostegno grandi eventi “ attribuisce alla voce C1 “Azioni di marketing e comunicazioni (APT) “ un importo programmatico pari a € 200.000,00  e alla voce C2.1 “ Sostegno agli eventi” un importo programmatico pari a € 425.000,00.

Sulla base della rimodulazione del 54% immediatamente disponibile e del restante 46% da recuperare nel 2012 il finanziamento di questa linea ammonta al 2.250.000,00 e la ripartizione tra le due voci C1 e C2 è pari al 50% (1.250.000,00) ed è ripartito nel 2011 e 2012, come, illustrato nell’allegato E4.

Gli eventi che potranno ottenere il contributo per gli eventi 2010 sono quelli proposti nell’allegato C2 e nella misura indicata a fianco.

“Si porta a temine con la firma del della pre-intesa e dell’accordo di programma la prima fase dei PIOT relativa alla programmazione 2010 rivista alla luce delle risorse immediatamente disponibili e di quelle programmate –ha dichiarato il sindaco di Matera Salvatore Adduce. – Il PIOT per quantità e la qualità degli eventi finanziati già presenti nella nostra città valorizzano le emergenze architettoniche e la storia e fanno di Matera un prodotto turistico già affermato, ma, da valorizzare e da sviluppare migliorando le sue infrastrutture e la sua capacità di accoglienza”.

“Matera locomotiva ed unico elemento identificativo sullo scenario turistico nazionale ed internazionale della Basilicata –ha dichiarato l’assessore al turismo Elio Bergantino – su cui far leva per un’offerta integrata con altre peculiarità dell’area quali i parchi letterari (Grassano), le rievocazioni storiche, i castelli e le abbazie dei comuni adiacenti (Miglionico e Montescaglioso), l’arte, la natura e la cultura (Irsina , Ferrandina Pomarico, Grottole). E’ questo un ambito territoriale e tematico in grado di esprimere una forte vocazione culturale e naturalistica che arricchita da un’offerta enogastronomia e produzioni tipiche di qualità e da prodotti turistici minori -ha concluso Bergantino- sarà in grado di declinare il racconto del suo ricco territorio offrendo esperienze uniche a diversi mercati e ad un pubblico variegato con esigenze sempre più forti di recupero di valori antichi ed autentici. Una gestione dell’offerta turistica e culturale centrato sulla gestione integrata del “patrimonio culturale”, a partire dal recupero e dalla conservazione per favorire forme di fruizione e valorizzazione compatibili con i valori storici e culturali dei luoghi”.

Si ricorda con l’occasione che il partenariato per la componente pubblica è composto da:

  1. Comune di Matera, indicato Ente capofila;
  2. Amministrazione Provinciale di Matera;
  3. A.S.I. – Agenzia Spaziale Italiana – Roma;
  4. Ente Parco Archeologico – Storico – Naturale delle Chiese Rupestri del Materano;
  5. Camera di Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato della Provincia di Matera;
  6. GAL – Bradanica Soc. Cons. a r. l.;
  7. Comune di Montescaglioso;
  8. Comune di Pomarico;
  9. Comune di Miglionico;
  10. Comune di Grottole;
  11. Comune di Grassano;
  12. Comune di Irsina;
  13. Comune di Ferrandina

E per la componente privata da:

  1. A.P.I. – Associazione delle Piccole e Medie Industrie della Provincia di Matera, indicato Soggetto capofila;
  2. Federalberghi della Provincia di Matera;
  3. Lega delle cooperative e Mutue della Basilicata;
  4. Associazione Generale delle Cooperative Italiane di Basilicata;
  5. Consorzio Mediterraneo fra operatori turistici del Materano – Matera;
  6. Fondazione Zetema di Matera,
  7. Associazione “Matera 2019” di Matera;
  8. Associazione Circolo “La scaletta” di Matera;
  9. Associazione “Maria S.S. della Bruna” di Matera;
  10. Associazione “Onyx Jazz Club” di Matera;
  11. Associazione “Women’s Fiction Festival” di Matera;
  12. Associazione Adiconsum di Basilicata – Matera;
  13. Associazione di Utilità Sociale e Tutela del Patrimonio “Borgo Vivo” di Irsina,
  14. Confcommercio della Provincia di Matera;
  15. Confartigianato della Provincia di Matera;
  16. CNA – Confederazione Nazionale dell’artigianato e della media e piccola impresa;
  17. Confindustria di Basilicata;
  18. Confesercenti della Provincia di Matera;
  19. Confcooperative di Basilicata;
  20. CASA ARTIGIANI;
  21. Assoc. Ensemble Gabrieli Matera;
  22. Orchestra della Magna Grecia;
  23. Arteria Associazione d’arte e cultura;
  24. Assoc. Sassi Dream di Matera;
  25. Assoc. Polisportiva Rocco Scotellaro di Matera;
  26. Assoc. Polisportiva Pielle di Matera
Comune di Matera, firmata la pre-intesa con l’APT Basilicata per i Pacchetti Integrati di Offerta Turistica – PIOT

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: