DSC00717

Carissimi

mi piace fare il reportage di quello che vedo. Se avessi più tempo, sarei più costante

A volte osservare quello che si fa in altri luoghi ispira ad agire nella propria terra. Non significa copiare freddamente, ma cogliere degli aspetti e integrarli ove possibile ai propri.

Allora, quella che vedete nelle foto allegate si chiama PLAZA MAYOR, è un quadrilatero con degli archi da cui si diramano le viuzze che portano ai vari luoghi della città. Ora in questa piazza, parallelamente ai lati del quadrilatero ci sono delle panchine in pietra, larghe, così la gente si siede da un lato e dall’altro. Su una panchina vedi seduti normalemente da 6 a 8 persone. Poi invece nel centro della piazza s siedono per terra i giovani (molti studenti) formano piccoli cerchi, e parlano, cantano, suonano… Non possono però nè mangiare nè bere. La guardia civil è in agguato con le multe per chi contravviene a queste regole! in questa piazza si ritrovano tutti, si “charla”(parla), si vive.

Su un lato c’è un orologio, in alto, che domina la piazza. Questo orologio è testimone di tutti gli appuntamenti possibili e immaginabili, di lavoro, amicizia, amore, tutto. L’ho scoperto sperimentandolo. Con i colleghi dell’università dobbiamo andare al cinema, dove ci vediamo? mi dicono: a las 22, bajo el reloj (alle… sotto l’orologio); ci dobbiamo incontrare per fare un lavoro di gruppo, dove ci vediamo?…a las….bajo el reloj. con la famiglia si esce a fare compere? dove ci ritroviamo? a las…bajo el reloj. L’orologio della PLAZA MAYOR è testimone da secoli di appuntamenti, di nativi e stranieri. E non c’è da perdersi. Funziona. Poi stando lì sotto l’orologio che aspetti, fai amicizia con altri che aspettano.

Perchè dico questo? che ne pensate se in vista di matera 2019 non cerchiamo di var rivivere la nostra piazza v.veneto, cercando di avviare una serie di abitudini che la rendano sempre più protagonista? che ne pensate? ovviamente andrebbe resa un pò più confortevole, qualche panchina in più di pietra, comprometterebbe il prospetto o peserebbe sul bilancio della nostra amministrazione comunale?

beh, fatemi sapere cosa ne pensate,

al prossimo reportage.

un abbraccio

lucia

Dal nostro inviato in Spagna…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: