Si discute insistentemente, a Matera, sulla possibilità di spostare il monumento ad Alcide De Gasperi (1881-1954) dal Rione Spine Bianche.

La statua, coniata dall’artista trentino Othmar Winkler, fu inaugurata nel 1971 in memoria dello statista che ispirò la legge sullo sfollamento dei Sassi. Oggi, l’opinione pubblica materana è divisa fra chi vorrebbe collocare tale monumento in una zona in vista della città e chi, invece, lo desidera dov’è attualmente. Al di là di chi la spunterà, è positivo che, questa vicenda, contribuisca a riscoprire la figura di De Gasperi, il cui nome è legato indissolubilmente alla recente storia cittadina; alla Matera che, da vergogna nazionale, diviene città-laboratorio urbanistico.

Il dibattito di questi giorni, sebbene sia su una statua, indica l’attaccamento dei materani alla loro città e agli uomini che meglio la tutelarono.

I materani sul monumento a De Gasperi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: